Motoclub Scandiano - Benvenuto

La nostra storia

L'Emilia è terra di passione, di motori, di disponibilità verso gli altri e d'impegno sociale, è in questo contesto che nel 1968 nasce il Motoclub Scandiano.

La passione per la moto, per i motori e le competizioni è nel sangue, ma per intraprendere un viaggio che ormai dura da più di quarant’anni servono persone volenterose e tanta disponibilità verso gli altri.

Il primo presidente è il Sig. Carlo Zanni: sono gli anni del Cross e della regolarità (oggi si chiama enduro) e delle prime moto giapponesi, dischi volanti rispetto al Falcone nostrano.

La sede di allora era il bar di fronte alla stazione, il Bar "Danae". A soli quattro anni dalla nascita del Motoclub Scandiano, arrivano le prime soddisfazioni con Piero Gibertoni che vince il titolo italiano cross nel 1973 a Grottazzolina.

Nel 1979 è la volta del campionato italiano FMI Trofeo Testori a squadre di regolarità.

Nel 1981 siamo campioni italiani regolarità juniores.

Anche nella velocità ci difendiamo bene: nella classe regina, la 500, nel 1984 vinciamo il titolo italiano juniores con il compianto Giuseppe Ferrari. Ricordiamo anche i vicecampioni italiani juniores classe 500 Roberto Coli e Mauro Curti (Bertino).

Arriviamo ai nostri giorni con la vittoria nel campionato italiano velocità in salita 1999 del nostro Nicola Sommariva.

Ma il nostro pilota scandianese D.O.C. più famoso è Guido Maletti, che dal 1986 al 1999 parteciperà sempre alla mitica Parigi - Dakar e solo un gravissimo incidente al Rally dei Faraoni 1999 lo obbligherà a non partecipare alla Dakar "Il Cairo 2000".

Innumerevoli le gare disputate da Maletti, dal Rally dell’Atlas in Marocco al Rally di Tunisia fino alla Parigi - Città del Capo, dimostrando sempre il suo valore, riconosciuto anche da piloti ufficiali che hanno fatto la storia dell’enduro estremo, com'era nell'idea del creatore di questa disciplina, T. Sabine.

Diverse partecipazioni ai Rally anche per un altro scandianese D.O.C., Luigi Algeri.

Ma il motociclismo, che vive dei miti, è fatto anche da tante persone che utilizzano la moto per turismo: esiste un vero e proprio campionato con tanto di classifiche e premi a ogni raduno cui si partecipa, dove è premiato il gruppo più numeroso, chi viene da più lontano, la conduttrice più giovane ecc.

Per questo motivo va ricordato Casolari Nigo, premiato ad Meritum cheap utah jazz jerseys FMI per le partecipazioni ai raduni internazionali. Spesso il nostro Motoclub ha potuto vantare collaboratori esperti e competenti come Luciano Panciroli detto Pancio che tra le altre cose è stato a lungo Presidente e Commissario di Gara Velocità, spesso presente al mondiale velocità del Mugello.

Il nostro Motoclub ha organizzato ben 13 raduni internazionali e un raduno nazionale ogni anno a partire dal 1970.

Ogni anno organizziamo un evento collegato al nostro gemellaggio con il Motoclub Hussards di Tubize (Belgio) con una gita naturalmente in moto. Abbiamo al nostro attivo diverse presenze al mitico Raduno degli Elefanti (nato nel 1955) che ogni anno, vede la più grande migrazione di biker provenienti da tutta Europa e dall’America per recarsi al confine con la repubblica Ceca: alla fine di Gennaio, in un paesino piccolo di nessuna importanza, con temperature dell'ordine dei -10/-20, per vivere il mito, per ritrovare l'essenza dello spirito dei biker, come poteva essere l'isola della Tortuga per i fratelli della costa.

Abbiamo partecipato a numerose edizioni del Peace - Ride, un motogiro che ha per meta Sarajevo, città tristemente nota per l'assedio durato quattro anni, una interessante iniziativa per portare solidarietà a un popolo spesso dimenticato dai media e regali ai bambini dell’orfanotrofio di Mostar. Chi come noi c'è già stato, non potrà mai dimenticare gli occhi colmi di gioia di quei ragazzi.

In questo momento abbiamo circa 500 iscritti e un numero considerevole di sostenitori che ci aiutano ad arrivare a nuovi traguardi. Tutti noi, insieme al nostro Presidente Sig. Massimiliano Masetti, cerchiamo di dare il nostro meglio per proseguire quel percorso tracciato dai nomi noti e meno noti che hanno attraversato la piccola grande storia del Motoclub Scandiano.

I Presidenti del Motoclub Scandiano (*)

1968 - Carlo Zanni
1969 - Carlo Zanni
dal 1970 al 1990 - Catozzi Fabio / Cavazzuti Edoardo / Zanni Marco chiamato da tutti Carlo
1991 - Luciano Panciroli
1992 - Giovanni Benevelli
1993 - Luciano Panciroli
1994 - Luciano Panciroli
1995 - Luciano Panciroli
1996 - Luciano Panciroli
1997 - Mario Sassi
1998 - Mario Sassi
1999 - Mario Sassi
2000 - Mario Sassi
2001 - Mario Sassi
2002 - Mario Sassi
2003 - Mario Sassi
2004 - Luciano Panciroli
2005 - Luciano Panciroli
2006 - Luciano Panciroli
2007 - Luciano Panciroli
2008 - Luciano Panciroli
2009 - Massimiliano Masetti
2010 - Massimiliano Masetti
2011 - Massimiliano Masetti
2012 - Giannini Daniele
2013 - Giannini Daniele
2014 - Giannini Daniele
2015 - Giannini Daniele
2016 - Giannini Daniele
2017 - Giannini Daniele
2018 - Giannini Daniele
2019 - Giannini Daniele

(*) l'elenco non è ancora completo e potrebbero esserci errori, chiunque si trovi in possesso di notizie è pregato di contattarmi a uno dei racapiti indicati qui di seguito:

Tel: 339 4756767